Sant'Anna d'Alfaedo

Rovereto si prepara a festa Ausiliatrice

È tutto pronto a Rovereto per celebrare la ricorrenza di Maria Ausiliatrice, patrona della città, che si festeggia il 5 agosto. La cerimonia religiosa vedrà la partecipazione del vescovo monsignor Nunzio Galantino, presidente dell'Amministrazione dei beni Apostolici della Santa Sede. Il clou della celebrazione, come ogni anno, sarà alle 18 con la consegna di un cero da parte del sindaco, atto che suggella il rinnovo del voto della città di Rovereto espresso nel 1703. La storia ha inizio il 5 agosto 1703, quando la città di Rovereto, per essere preservata dalle distruzioni portate dal generale francese Vendome nella Vallagarina, si affidò alla protezione di Maria Ausiliatrice, patrona principale della città, e fece voto di celebrare ogni anno la memoria solenne di ringraziamento. Una tradizione che prosegue anche oggi, a 315 anni dal voto espresso dal Civico Consiglio, in un mix di sacro e profano che segue l'Ausiliatrice tra i costumi tipici delle donne e degli Schützen.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie